Lelia Secci

Vai ai contenuti

Menu principale:

Biografia  
italiano

L'attività della pittrice fiorentina di nascita e di residenza inizia con la sua prima personale nell'anno 1989 a Prato dopo aver approfondito la sua potenzialità artistica con pittura, affresco, incisione e scultura all'Istituto per l'Arte ed il Restauro di Palazzo Spinelli di Firenze, dopo molti anni dai suoi studi commerciali.
Partecipa negli anni 1990, 1991, 1992, alla settimana d'Arte e Concorsi a Marina di Ravenna. Fa parte alla collettiva "Un gesto un immagine" alla Strozzina di Palazzo Strozzi. Segna così un periodo di intensa attività artistica sia produttiva che espositiva e nel frattempo nasce la necessità di una nuova espressione artistica sia nella tecnica che nei soggetti. Da una figurazione con pittura materica a macchie ad una figurazione con una fusione cromatica che giunge con successive velature,con un rincorrente di toni soffusi e sfocati contrapposti a cromie decise. All'inizio il tratto è deciso, la costruzione coloristica completa e studiata nei particolari, poi cancella tutto e ritorna col colore come se il pennello grattasse via l'impasto, successivamente procede alle velature. I suoi primi soggetti come animali, fiori , donne e nature morte, non fanno più parte solo soggetto unico del quadro, ma diventano primo piano su prospetti e particolari architettonici che gli fanno solenne corona, danno l'intima suggestione della città metafisica: sognata, lontana e dentro insieme all'anima dell'artista. Quindi anche i colori hanno subito nel tempo delle variazioni di tono ( poiché con le velature i colori vengono attenuati nella loro forza iniziale: con la tecnica del Pastello Rembrandt ( che con tenacia di autodidatta la fa propria fin dai primi anni novanta) i colori sono più soffusi di qui la necessità di adeguare la tecnica dell'olio e renderla così più simile a quella del pastello: e alla fusione cromatica giunge ad un delicato mèlange ottenuto col calore della mano. Ha partecipato da diversi anni a molti concorsi nazionali ed a rassegne anche all'estero, spesso invitata ha esposto alle Fiere di Strasburgo, Vicenza, Pordenone, Bari, Firenze, Roma, Reggio Emilia. Le sue opere si trovano in collezioni private e pubbliche sia in Italia che all'estero. Nel 2001 ha esposto all'Officina Farmaceutica S.M. Novella e all'Educandato SS. Annunziata di Poggio Imperiale di Firenze. Nel 2002 ha realizzato lo stendardo del Palio Giostra della Stella di Bagno a Ripoli. Nel 2003 ha tenuto al Palagio di Parte Guelfa a Firenze la mostra "Magie pittoriche a Firenze" e realizzato il Palio del Calcio Storico Fiorentino,come prima donna. Nel 2007  personale "Ritratti, architetture fiori" al Consiglio Regionale di Via Cavour a Firenze, e sempre al Consiglio Regionale ha partecipato alla mostra "Acqua in arte" 110 artisti contemporanei in mostra a sostegno del diritto all'acqua nel mondo itinerante da Arezzo, con la donazione del quadro "Acqua fonte di vita" Olio 100x80. Nel 2008 ha tenuto una personale al Personale Gruppo Donatello. Nel 2009 ha realizzato il Palio del Baluardo della Ginevra, Porta S. Giorgio di Firenze e il murale a Lizzano Pistoiese “Salendo in bici a Lizzano.” Nel 2010 partecipa a 50 pittori Toscani  per  50 cantanti  toscani mostra  itinerante in  diverse  città  della  toscana.                                                                                       


english

The activities of the Florentine painter of birth and residence begins with her first exhibition in Prato in 1989 having deepened his artistic potential with painting , fresco, engraving and sculpture at the Institute of Art and Resturation in Spinelli Palace after many years from his business study. She\participate in the years 1990-1991-1992 a Week of Art and Contests in Marina of Ravenna. She marks a period of intense productive artistic activity or that expositive in the meantime born the necessary of a new artistic expression both in technique and in subjects. From a figuration with material painting to spots to a figuration with a chromatic fusion of colors that she come with cloudiness with tone suffused and out of the focus contrary at to determined chrome . At the beginning the stroke is resolute, the use of colors is complete the structure is balanced and carefully planned , then she erases everything and come back with the colors as if the tool would scrape the oil paint off , then she proceeded to the cloudiness. Her first subjects as animals, flowers, women and still life are no longer included in only one subject of the painting , but there comes a close- up prospects architectural detail which form a ring round solemnly , one has the deep suggestion of the metaphysical town, which is dreamed and which is at the same far from along and inside the soul of the artist. Also the colors have been delayed in the time of change in tone as with the cloudiness strength with the technique of Rembrandt Pastel (which with the tenacity of self- taught for the this technique, makes its own since the early nineties) the colors are more suffused hence the need to adapt the technique of oil and thus make it more like the pastel: merging color and reaches a delicate mélange obtained by the heat of the hand. He has taken part for several years to many national contests and shows abroad too where she is often invited .She exhibited her work fairs of Strasburg, Vicenza, Pordenone ,Bari ,Florence, Rome, Reggio Emilia fairs of Art. Her work are in private and public collections both in Italy and abroad. In 2001 he exhibited at the Pharmaceutical Officinal of Santa Maria Novella and the School of S.S. Annunziata in Poggio Imperiale in Florence. In 2002 she realized the silk banner of “Prize Tournament of Star” of Bagno a Ripoli (near Florence) .In 2003 she held in Palagio Parte Guelfa in Florence the personal exhibition titled “Pictorial Magic s in Florence”. She made the silk banner for the Historical Florentine footbaal (Calcio Storico Fiorentino) as the first woman. In the 2007 she made personal “Portraits architectures and flowers” to the Regional Council she attended the exhibitions “Water in art” 110artists in exhibitions in support of the right to the water in the word traveling from Arezzo, with the donation of the picture “Water life source: oil 100 x 80.


 
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu